Home > Economico-Giuridico

Liceo Scientifico Luzzago opzione Economico-Giuridico

Tra le competenze chiave richieste oggi dal mondo del lavoro c'è quella di saper tradurre in modo creativo le idee in azione, sviluppando altre competenze, quali la capacità di innovare, di assumere rischi, di cogliere opportunità, di pianificare e di gestire progetti per raggiungere degli obiettivi nei diversi contesti politici, economici e sociali. I crescenti legami istituiti e/o avviati dal Liceo Luzzago con le realtà produttive e di impresa del territorio, attraverso rapporti di collaborazione e di partnership, oltre che attraverso stages ed esperienze di alternanza scuola/lavoro presso le imprese e le associazioni professionali della città di Brescia consigliano di prevedere una adeguata offerta formativa per gli studenti coinvolti, che attivi e coinvolga in particolare, tra le competenze chiave di cittadinanza e dell’Unione europea, le competenze sociali e civiche e lo spirito di iniziativa e imprenditorialità. L’indirizzo  Economico-Giuridico, che amplia la nostra offerta formativa in ambito scientifico, riveste in tal senso un significativo ruolo in ambito orientativo, aggiungendosi alle attività già ora messe in atto per l’orientamento in uscita degli allievi che, da un’osservazione delle scelte fatte in questi ultimi anni, prediligono già in modo significativo le Facoltà dell'area giuridico-economico-sociale (Scienze economiche, Scienze giuridiche, Scienze politiche e sociali, Scienze Ingegneristiche). Gli accordi in atto tra il nostro Liceo e le Università Cattolica e Statale di Brescia trarrebbero forza dalla scelta di attivare un indirizzo di tipo Economico-Giuridico e amplierebbero le opportunità di scelta per gli allievi interessati. I possibili sbocchi occupazionali garantiti da tale indirizzo di studi sono assai variegati e appaiono solidi nel mercato del lavoro presente e futuro: il mondo delle imprese (anche legate allo sviluppo del digitale e dell’economia globalizzata); le professioni nell'ambito della finanza e del credito (manager, analisti, esperti nel calcolo del rischio e nel diritto tributario), della sfera giuridica e notarile, della pubblica amministrazione e della diplomazia; il mondo del servizio al sociale.